Attività produttive Incontro in Camera di commercio tra le associazioni di categoria di Siracusa ed il presidente Pietro Agen | Confcommercio - Imprese per l'Italia - Siracusa
Giovedì 19 Settembre 2019
NOTIZIE

Attività produttive Incontro in Camera di commercio tra le associazioni di categoria di Siracusa ed il presidente Pietro Agen

Nuove modalità di lavoro e di confronto nel tentativo di sviluppare economia nella provincia aretusea

Siracusa, 31/07/2018

Un territorio che, compatto e motivatamente unito, vuole affrontare le sfide del nuovo millennio, è stato il leitmotiv dell'incontro che si è tenuto in Camera di Commercio tra tutte le associazioni di categoria di Siracusa ed il presidente della Camera del sud-est Pietro Agen. Una novità targata Siracusa per aver voluto un incontro al fine di discutere delle strategie e di come organizzare il territorio di tutta la provincia all'interno di un'area più vasta che rappresenta, tra le atre cose, un volano del meridione d'Italia.

Confcommercio, Confindustria, Confesercenti, Cna, Confcooperative, Confagri, Confartigianato, Sicilia Impresa, Agci cooperative, sono le sigle che hanno programmato le nuove regole d'ingaggio nei rapporti con la super Camera. Il presidente Agen, ha spiegato le modalità di lavoro che hanno impegnato i dirigenti camerali in questi ultimi mesi ma si è dichiarato, al contempo, disponibile ad intraprendere un dialogo diretto con il territorio della provincia aretusea.

Dopo l'intervento di Agen è intervenuto Elio Piscitello, presidente di Confcommercio il quale ha sottolineato «l'importanza di un incontro che tracci gli obiettivi comuni di tutte le associazioni di categoria e che trovano un rinnovato metodo per progettare il futuro e lasciarsi il passato alle spalle». Piscitello ha posto l'accento sul compito delle associazioni di categoria che dovranno contribuire, in collaborazione con la Camcom, all'individuazione e predisposizione delle linee strategiche di azione a sostegno dello sviluppo di tutte le imprese.

Ha fatto da eco Diego Bivona, presidente di Confindustria, che ha lanciato un appello importante: «dobbiamo porre al centro Siracusa perchè insieme rappresentiamo un valore aggiunto e non solo la sommatoria matematica dei tre territori». Occorrerebbe quindi sviluppare le economie di scala che un'area vasta può mettere in campo a disposizione di tutti.

Anche Giuseppe Gianninoto, segretario del Cna, ha marcato il suo intervento sui problemi che attanagliano le imprese e l'impasse che si è creata negli ultimi anni: «abbiamo bisogno di condividere percorsi comuni e di essere interpellati su tutto ciò che riguarda il nostro territorio, sebbene il passato ci ha visti contrapposti, adesso è il tempo di rivedere le procedure per sviluppare il vero potenziale della Camera».

Anche Paolo Lentini, di Sicilia Impresa, ha sottolineato l'importanza di dedicarsi alla nuova progettazione che colleghi gli aeroporti e i porti di questa porzione territoriale. Il rappresentante di Sicilia Impresa si è soffermato sulla esigenza di collegare le associazioni al centro del dibattito territoriale costruendo modelli di comunicazione innovativi e costanti attraverso i rappresentati camerali siracusani.

Daniele La Porta di Confartigianato insieme a Francesco Spinoso, di Agci cooperative, hanno ringraziato Agen per aver dimostrato una sensibilità precisa nei confronti degli accorati appelli delle associazioni.

Il Presidente della super Camera insieme ai due componenti di Giunta, Enza Privitera e Michele Marchese, hanno tracciato, come sintesi dell'incontro, un modello di comunicazione più stretto ed immediato tra il territorio, le associazioni di categoria, il Consiglio, la Giunta e la Presidenza camerale, affinché si possano portare le istanze sia dal territorio al gruppo dirigente camerale, sia dagli organi di programmazione camerale al territorio siracusano.

Sembrerebbe a questo punto che una nuova stagione possa avere finalmente inizio per il beneficio delle imprese del sud-est d'Italia, non a caso tutte le associazioni si sono rinviate, per una riunione operativa, già i primi giorni di settembre.

   Seguici su Facebook